sabato 27 gennaio 2018

La mia muffin cake per il club del 27

Questa volta, grazie al club del 27 e alla gente che ci fa parte, ho imparato che le marmellate di arance e citrici in generale non sono così male, anzi ho cominciato ad esser-ne fan!

E tutto ciò, perche abbiamo adoperato delle marmellate fatte da noi, come ingrediente per un altro piatto, che poteva essere una ricetta dolce o salata. 
Per aprire il nuovo anno, il club del 27 ci ha proposto il libro di Sarah Randell "MARMELADE – A BITTERSWEET COOKBOOK". 
Inizialmente e non essendo amante di questo tipo di marmellate, ho scelto la APPLE HARVEST MARMALADE a base di pompelmo e mela... che dire... una goduria!!
Tanto che mi sa che vale la pena provare tutte le altre!
Ma come dicevo, non finisce qui! 
Con questa marmellata ho preparato la Marmelade, date and pear muffin cake with crumble!!! ... "n'altra goduria"! Andate a vedere sul MTC cosa sono queste ricette, ve lo consiglio vivamente!

Ora iniziamo dalle fondamenta, vale a dire la ricetta della marmellata...



MARMELLATA DI MELE 
( APPLE HARVEST MARMALADE) 
MARMELADE – A BITTERSWEET COOKBOOK 
di Sarah Randell



Ingredienti per 12 vasi da 340 g 
2 pompelmi bianchi 
4 limoni 
900g (4-5) mele da cucina Bramley* (io Golden Delicius)
2,25 kg di zucchero di canna chiaro 

Tagliare il pompelmo e i limoni a metà, scartando le estremità. 
Mettere la frutta in un tegame antiaderente. 
Sbucciare e pulire le mele badando di mettere i torsoli e le bucce in una garza quadrata a due strati (o mussola).Mettere le mele in quarti nel tegame. Chiudere la garza a formare un sacchetto e legarlo in cima con lo spago, avendo cura di lasciare un'estremità abbastanza lunga da legare il sacchetto al lato del tegame e immergerlo nel liquido. 
Aggiungere 3 litri di acqua e portare l'intero lotto al punto di ebollizione, quindi far sobbollire delicatamente per 1 ora e mezza, o fino a quando gli agrumi non sono teneri (si dovrebbe poter forare la pelle con la punta di un piccolo coltello affilato senza resistenza) 
Potete mettere inizialmente un coperchio o un piatto sopra per mantenere i frutti immersi. 


Scolare la frutta dal tegame con un mestolo forato e metterle in una ciotola, avendo cura che qualsiasi succo torni nel tegame. Lasciare raffreddare le mele fino a quando non sono abbastanza fredde da maneggiare. Scolare il sacchetto di garza spremendolo contro il lato del tegame per ottenerne tutti i succhi e metterlo da parte in una ciotola. Tagliare la frutta in quarti o pezzi più piccoli, quindi affettarla, scartando eventuali semi. Filtrare il liquido che è rimasto nel tegame attraverso un setaccio grezzo in una ciotola; di nuovo, scartare qualsiasi seme. Restituire il liquido al tegame insieme a qualsiasi polpa che si trova nel setaccio; aggiungere la frutta a fette e lo zucchero. Dare alla garza un'ultima spremuta nel tegame quindi scartarla. Riscaldare la marmellata a fuoco lento, mescolando, fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Quindi portare ad ebollizione e far bollire per 20-30 minuti, o fino al raggiungimento del punto di gelificazione. Lasciare riposare la marmellata per 15 minuti, quindi trasferire in vasetti sterilizzati caldi, sigillare e lasciare raffreddare. 




MUFFIN CAKE 
di pere, datteri e marmellata 
con crumble alla noce moscata
(Marmelade, date and pear muffin cake with crumble )



Ingredienti
150 g di burro
2 banane medie mature
2 pere mature ma sode
150 g di datteri di Medjool snocciolati
3 cucchiai della marmellata preferita (per me APPLE HARVEST MARMALADE)
1 arancia (solo zeste)
175 ml di mascarpone (in originale "double cream")
100 g di zucchero semolato
2 uova grandi
250 g di farina auto-lievitante 
1 cucchiaino colmo di lievito in polvere
1 cucchiaino di noce moscata grattugiata al momento
un pizzico di fiori di garofano in polvere

Per la copertura di crumble
40 g di burro freddo a piccoli pezzi
50 g di farina autolievitante
40 g di zucchero demerara
25 g di fiocchi di avena 
1 cucchiaino di noce moscata appena grattugiata

Procedimento
Preriscaldare il forno a 200°C. Fondere tutto il burro e lasciarlo raffreddare un po'. 
Pulire e schiacciare le banane. Aprire le pere e tagliarle in piccoli pezzi (non è necessario togliere la buccia, ma io l'ho fatto) e spezzettare anche i datteri.
In una ciotola, mischiare insieme la marmellata, le zeste, il mascarpone, lo zucchero, le uova ed il burro fuso.
Per preparare il crumble di copertura, strofinare il burro con la farina fino ad ottenere delle briciole, poi unire lo zucchero l'avena e noce moscata.
Versare i 250 g di farina in una ciotola più capiente, insieme al lievito e un pizzico di sale, poi aggiungere la noce moscata, la polvere dei chiodi di garofano, banane, pere e l'impasto. Amalgamare il tutto senza lavorarlo troppo.

Stendere i 3/4 dell'impasto in una teglia sagomata di 23-24 cm leggermente imburrata (io ho usato carta da forno). Cospargere con i datteri, poi aggiungere il resto dell'impasto, e il crumble di rivestimento. Cuocere in forno per un'ora, finché ringonfia e si assesta al centro. Dopo 45 minuti controllare e se è troppo scurito in superficie, coprire con un foglio. Lasciare raffreddare in teglia.





note:
1- Ringrazio tutto il club per la pazienza, la voglia di fare e di dare una mano, che in questo caso si è rivelato ancora più prezioso per quanto riguarda le traduzioni! E grazie Sonia conte di avermi suggerito questa torta e per la traduzione! 

* Questa è una tipologia di mela che difficilmente troverete in Italia, croccante e dolce con un punto di acido, molto adatta alle "cotture", molto amata in Inghilterra, luogo dove è nata, e dove è usata sopratutto per marmellate e torte. 
Grazie ai suggerimenti di Francesca Carloni, ho optato anche io per la Golden Delicious, che è una di quelle che le assomiglia di più per portare a termine questo tipo di marmellate.





13 commenti:

  1. Complimenti Mai!!!! Spero tu sia rimasta soddisfatta:))

    RispondiElimina
  2. Deliziosa questa torta con la crosticina croccante, ingredienti golosi e profumi intensi. Complimenti e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  3. Da te tutto mi sarei aspettata tranne che una torta. Ti vedevo più da polpette di manchego o da insalata di bulgur. Felice di essermi sbagliata perché questa torta è sulla mia to do list.
    E grazie come sempre per il banner strepitoso.

    RispondiElimina
  4. Da te tutto mi sarei aspettata tranne che una torta. Ti vedevo più da polpette di manchego o da insalata di bulgur. Felice di essermi sbagliata perché questa torta è sulla mia to do list.
    E grazie come sempre per il banner strepitoso.

    RispondiElimina
  5. Bella torta Mai, come il tuo banner, e sarà sicuramente molto buona!

    RispondiElimina
  6. Deliziosa questa torta ! Complimenti per la preparazione

    RispondiElimina
  7. Davvero deliziosa questa torta!
    Grazie per il meraviglioso banner :)
    Buona domenica

    RispondiElimina
  8. Bravissima per il bunner, grazie! Ottima anche questa ricetta, come le altre

    RispondiElimina
  9. Che bella torta, sembra buonissima! Da provare al più presto e grazie anche per il banner ;)

    RispondiElimina
  10. Questa torta è meravigliosa, complimenti sei stata bravissima.. :)

    RispondiElimina
  11. Sai che questa mi era sfuggita? Mi pare buonissima e ne approfitterò appena mi lasciano li le banane a maturare troppo!

    RispondiElimina
  12. Il colore della tua marmellata è meraviglioso. E' il più bello che ho visto nell'infinita rassegna di dolcezze agrumate di questo gruppo. La muffin cake era fra le mie scelte di partenza e penso che la farò presto perché è semplice e come tipo di dolce potrebbe piacere molto anche alla mia famiglia. Adesso devo stare attenta a non preparare cose che poi loro non mangiano, perché poi me magno tutto io ed è la mia rovina!
    Tu sei sempre grandissima: quel banner è la fine del mondo.
    Mi manchi mia bella catalana <3

    RispondiElimina
  13. Ciao, nuova follower; complimenti per blog e post; qui l'ultimo appena pubblicato da me: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2018/02/segnalazione-serie-la-principessa-degli_15.html

    Se ti va ti aspetto da me come lettore/lettrice fisso/a (trovi il blog anche su facebook e instagram come: ioamoilibrieleserietv)


    Grazie

    RispondiElimina